Home / Luoghi / Controne
Vista di Controne
Vista di Controne

Controne

ControneComune di Controne
Via G. Conti, 84024
Centralino 0828 241211 /Fax  0828 241246
anagrafecontron_2@libero.it
www.comune.controne.sa.it

Cenni storici

Il piccolo centro di Controne sorge alle pendici orientali dei Monti Alburni, nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Le notizie storiche da cui trarre informazioni circa le origini del paese sono poche e frammentarie. Rinvenimenti sporadici di reperti archeologici, quali marmi e monete, lasciano supporre la frequentazione del territorio già in epoca greca. Probabilmente bisogna aspettare il IX secolo, epoca in cui molti abitanti della piana del Sele trovarono rifugio in altura per difendersi dalle incursioni saracene, per vedere sorgere il primo borgo. Si pensa che il primitivo nucleo insediativo sorgesse in località Pezza, un po’ più a valle rispetto all’odierna ubicazione. Nel XIII secolo il paese fu distrutto per volere di Federico II a causa ai fatti seguiti alla congiura di Capaccio, ordita nel 1246 ai suoi danni. Gli abitanti sopravvissuti si spostarono più in alto, nei pressi dell’Abazia di S. Nicola di Bari, attorno alla quale ricostruirono l’odierno centro abitato. Successivamente il territorio di Controne entrò a far parte dei possedimenti del barone Vitelli, il cui palazzo ospita attualmente la sede del Municipio. Condividendo la medesima sorte del vicino paese di Postiglione, dal 1578 fino alla fine della stirpe dei Borbone, Controne fece parte del Real Sito di Persano. Dal 1811 al 1927 fece parte del circondario e del mandamento di Postiglione, appartenente al Distretto e al Circondario di Campagna. Attualmente il paese è noto per la coltivazione di fagioli particolarmente pregiati ed apprezzati per l’alta digeribilità, la buccia sottile e la facilità di cottura.

Cosa vedere

Chiesa San Nicola di Bari

Situata in prossimità della piazza, la chiesa inizialmente era un’importante abbazia benedettina che beneficiava di numerosi privilegi, tra tutti la nomina diretta degli abati da parte del Papa. La struttura si presenta a tre navate, di cui le laterali abbellite da nicchie. In una di esse, nella navata di destra, si può ammirare la statua del 1806 di S. Nicola, protettore del paese. Nella sagrestia una lapide riporta il testo integrale di una Bolla di Benedetto XIII datata al 1726, in cui si concede all’Abate Mitrano da Controne di occuparsi, autonomamente dal Vescovo di Capaccio, della tonsura e degli ordini minori ai chierici.

Chiesa di Santa Maria e San Donato

La chiesa fu edificata nel 1599 poco fuori dal paese, lungo la strada che conduce a Roccadaspide, per ospitare la sede della Congregazione di Carità. L’interno presenta un’architettura semplice e custodisce le statue lignee settecentesche di S. Giuseppe, S. Donato e S. Giovanni Battista.

Chiesa di San Sebastiano

Nei pressi della chiesa di Santa Maria e San Donato è possibile visitare i ruderi della chiesa di San Sebastiano, antico luogo di culto molto venerato.

Palazzo Baronale

Il palazzo, situato sulla piazza principale, era di proprietà della famiglia Vitelli, ed era collegato all’abbazia di San Nicola tramite un passaggio sotterraneo, che consentiva ai suoi abitanti di fuggire in caso di pericolo. Il passaggio era utilizzato dal barone stesso che non mancava di esercitare lo “jus primae noctis”, contro il volere dei suoi concittadini. Il cunicolo fu chiuso negli anni sessanta del ‘900. Attualmente il palazzo è sede del Municipio, ma all’ingresso è ancora possibile osservare lo stemma originale della famiglia Vitelli e all’interno mascheroni in pietra provenienti da antiche fontane.

Grotta di Sant’Elia

A Controne, come nella vicina Postiglione, è professato il culto di Sant’Elia. Al Santo è, infatti, dedicata una grotta situata nella parte più alta del paese, lungo le pendici degli Alburni, che ne custodisce l’icona sacra. La grotta dà il nome anche al bosco circostante.

Cosa e dove mangiare

Pasta fresca; Prodotti da forno secchi; Prodotti da forno freschi; Piante aromatiche, erbe spontanee e spezie; Olio extra vergine d’oliva; Ortaggi e tuberi; Legumi; Fagiolo bianco di ControneVino; Carni; Salumi e derivati della lavorazione di carni suine; Miele; 

Associazione Produttori Fagiolo di Controne, Azienda Agricola Agrimell, Azienda Agricola Fontanavecchia, La Taverna degli Antichi Sapori

Eventi principali

  • Festività di Sant’Elia, 4 maggio
  • Festività di San Donato, 7 agosto
  • Festa dell’emigrante, agosto
  • Sagra del Fagiolo di Controne, ultimo fine settimana di novembre
    Evento molto rinomato grazie alla fama del prodotto principe della manifestazione gastronomica, il fagiolo “tondino” di Controne, entrato a far parte dei presidi Slow Food, per la sua unicità e per le preziose caratteristiche organolettiche e nutrizionali.
  • Festa patronale di San Nicola, 6 dicembre

Associazioni

Come arrivare

In auto

Autostrada SA-RC A3 uscita di Campagna, SS 19 fino al bivio di Postiglione e proseguire per Controne sulla SP 488. Da Paestum SP 166 per Roccadaspide e seguire le frecce per le Grotte di Castelcivita.

In treno

Le stazioni ferroviarie più vicine sono quella di Eboli (linea Napoli-Lagonegro-Taranto) e di Capaccio-Roccadaspide (linea Napoli – Sapri – Cosenza – Reggio Calabria)

 

 

About rete

Check Also

Panorama Santomenna

Santomenna

Comune di Santomenna Piazza Municipio 1 Tel. 0828 911004/ Fax 0828 911058 protocollo.santomenna@asmepec.it www.comune.santomenna.sa.it