Home / Eventi / “Il GAL I Sentieri del Buon Vivere all’EXPO 2015 – Valorizzare il territorio rurale e le produzioni agroalimentari locali. “
gal 4

“Il GAL I Sentieri del Buon Vivere all’EXPO 2015 – Valorizzare il territorio rurale e le produzioni agroalimentari locali. “

Dal 17 al 20 ottobre, il GAL I Sentieri del Buon Vivere ha partecipato ad Expo 2015 ad incontri ed eventi atti a focalizzare l’attenzione sull’importanza dello sviluppo rurale per rivitalizzare e sostenere la crescita e lo sviluppo delle aree rurali della Campania.

Nell’ambito del progetto “La Rete del Buon Vivere”, finalizzato alla valorizzazione del carattere multifunzionale del territorio rurale attraverso la creazione di sinergie tra aziende produttive, agricole, ricettive turistiche, enogastronomiche e dell’artigianato locale e gli enti locali, i micro attrattori territoriali – naturali, culturali, archeologici e termali, il Gruppo di Azione Locale “I Sentieri del Buon Vivere” ha visitato i padiglioni dell’esposizione universale “Expo 2015”. La tematica dell’edizione 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita”, è connessa alla promozione della tipicità e dell’eccellenza alimentare locale, tema rispondente alle attività messe in campo dal Gal. Pertanto il Gal “I Sentieri del Buon Vivere” ha concesso la possibilità ad un centinaio di operatori (operanti nell’artigianato alimentare, ricettivo, turistico, pro loco, agricolo, gastronomico, commerciale, zootecnico, manifatturiero, gestori di attrattori turistici, istituzioni e agro forestale), già coinvolti nel progetto “La Rete del Buon Vivere”, di partecipare alla kermesse. La visita ai padiglioni dei paesi partecipanti ha costituito un’opportunità di crescita professionale per tutte le aziende e gli operatori che svolgono attività in tutti i settori del territorio. Il GAL, inoltre, ha preso parte ad incontri ed eventi di presentazione e promozione delle attività realizzate.
Di seguito il resoconto della partecipazione GAL ad Expo:

Sabato 17 ottobre: presso il padiglione Coldiretti si è discusso del progetto di cooperazione interregionale «Riscoperta e valorizzazione della Ruralità Mediterranea», finanziato nell’ambito del PSR Regione Campania 2007/2013, nato grazie all’impegno di 5 Gruppi di Azione Locale (GAL) convinti che il turismo rurale si racconta attraverso il riavvicinamento alle tradizioni, alla storia e ai modi di vivere dei territori campani. Il marchio di qualità Ruralità Mediterranea garantisce un sistema collettivo di qualità riconoscibile e di eccellenza in materia di turismo, e rappresenta un valido e dinamico strumento di accreditamento di prodotti e aziende. L’operato dei GAL, grazie alla profonda conoscenza dei loro territori, si articola nella ricerca e nell’identificazione delle eccellenze territoriali, al fine di costituire una mappatura di risorse e di operatori, presso i quali viene realizzata una raccolta di dati, finalizzata a valorizzare le peculiarità dell’area ed a evidenziare le logiche ed i percorsi possibili tra gli elementi rintracciati.
Durante i lavori del convegno, il GAL I Sentieri del Buon Vivere ha presentato le peculiarità storiche, artistiche, naturalistiche ed enogastronomiche del proprio territorio, in sinergia con le linee guida della programmazione regionale Coldiretti.
L’evento si è concluso in serata con una Cena di Gala presso il padiglione Coldiretti, dove i partecipanti hanno degustato i prodotti tipici della tradizione enogastronomica di Ruralità Mediterranea. Protagonisti culinari del territorio del GAL I Sentieri del Buon Vivere sono stati i fagioli di Controne, la pasta di grano senatore cappelli dell’area Medio ed Alto Sele-Tanagro ed altri prodotti di eccellenza del territorio del GAL.

Domenica 18 ottobre: presso il padiglione Coldiretti, il GAL I Sentieri del Buon Vivere, nella persona del consigliere di Amministrazione Liberato Ceriale, ha presentato il progetto “La Rete del Buon Vivere” e le relative attività realizzate. Si è inoltre provveduto a distribuire gratuitamente materiale informativo relativo alle attività poste in essere nell’ambito della Misura 2.2a e il catalogo promozionale dei paesi del Buon Vivere, realizzato al fine di favorire la crescita culturale ed economica del territorio del GAL, incentivando il turismo, attraverso forme di integrazione ed aggregazione tra vari attori e attrattori del territorio, così da contribuire alla realizzazione dell’obiettivo di messa in rete dei nodi territoriali e produttivi.

Lunedì 19 ottobre: nell’area CIA Campania, allestita presso il Parco della Biodiversità, è stato presentato il progetto di cooperazione interterritoriale “I Cammini d’Europa: rete europea di storia, cultura e turismo”. L’iniziativa promossa da 16 Gruppi di Azioni Locale, di quattro regioni italiane, precisamente Campania, Emilia Romagna, Puglia ed Abruzzo, attraverso il programma comunitario Leader, è finalizzata alla creazione di una strategia integrata di promozione turistica dei territori rurali, attraversati da itinerari di rilevanza storico, culturale e spirituale. A tutti i partecipanti, oltre al materiale promo-informativo del progetto, è stato offerto, a chiusura dei lavori, una degustazione di selezionati prodotti tipici provenienti, per l’occasione, direttamente dai territori dei GAL campani.

Martedì 20 ottobre: nello spazio CIA Campania, presso il Parco della Biodiversità, si è svolta la conferenza “I territori e il valore dello sviluppo rurale. Il ruolo dei GAL”, a cui ha partecipato il portavoce del Presidente della Giunta Regionale, on. Vincenzo De Luca. L’iniziativa ha inteso affermare, nella nuova programmazione 2014-20, il ruolo strategico dello sviluppo rurale per la valorizzazione di questi territori e l’attività da protagonista recitata dai GAL campani.

About rete

Check Also

ruralità mediterranea 1

Progetto di Cooperazione “Riscoperta e Valorizzazione della Ruralità Mediterranea”

Nell’ambito del progetto di Cooperazione Interterritoriale Misura 421 “Riscoperta e valorizzazione della ruralità mediterranea”, che ...